Tempo di lettura: 7 minuti

Nel terzo appuntamento del Venerdìgital si è parlato di un argomento ampio, sogno di tutti gli uomini: come diventare milionari

La definizione di ricchezza

Diventare milionari può essere una definizione generica che rappresenta molto più ampiamente il concetto di ricchezza.
Ma cos’è la ricchezza?

Ricchezza
L’essere ricco; la condizione di chi possiede beni materiali e denaro in abbondanza: un uomo di eccezionale ricchezza; aspirare alla ricchezza | (spec. pl.) grande quantità di beni e risorse economiche: accumulare ricchezze.
Abbondanza di beni non materiali, di doti morali, intellettuali: ricchezza interiore, dello spirito; ricchezza di fantasia, di idee, di linguaggio

Garzanti Linguistica

Quindi iniziamo subito con il definire la ricchezza non solo come economica, ma anche in qualche modo immateriale, per cui un individuo può essere non solo pieno di milioni ma anche riccco di idee, di conoscenza, di ideali.

La ricchezza è un parametro relativo

Il secondo presupposto per definire la ricchezza è un parametro totalmente soggettivo, che dipende da tanti fattori. Una persona può avere pochi spicci sul conto in banca, ma sentirsi ricca in quanto prima non aveva niente. Oppure si può essere milionari ma non sentirsi abbastanza soddisfatti del proprio tenore di vita tanto da volerne sempre di più. Oppure ancora, mescolando le due definizioni di cui sopra, si può essere persone senza grossi possedimenti economici ma ricche di qualità.

La ricchezza infatti non è per forza un parametro oggettivo, quantificabile, ma dipende sempre dalla propria condizione e dalle proprie aspirazioni personali. Ci sono ad esempio degli individui che mirano in maniera spietata al vile denaro, mentre ci sono altri che puntano ad una stabilità economica ma ad avere affetto e stima da parte di altre persone. E ci si può sentire ricchi con così “poco”.

Veniamo ai metodi

Dopo una breve ma doverosa introduzione c’è da fare una premessa: in questo articolo NON viene svelata la formula magica per diventare milionari, ma si analizzano alcune modalità in cui magari è possibile farlo, anche se ci sono una serie di condizioni che per forza di cose devono rientrare nel pacchetto (tra cui anche la fortuna), altrimenti tutto il castello di carte crolla all’istante.

Metodi illegali (sconsigliati)

Come diventare milionari velocemente, partendo anche da zero, ma con qualche rischio per la propria incolumità e quella degli altri? In maniera del tutto illegale.

Truffe, spaccio, furti, bancarotta, estorsioni, hackeraggio bancario, ricettazione, rapimenti con riscatto… insomma imetodi sarebbero anche tanti. Per conoscerli tutti c’è un libro molto utile in cui sono elencati e descritti in maniera molto dettagliata: il Codice Penale.

Ebbene sì, anche se costano relativamente poca fatica, sono metodi assolutamente illegali, che ledono soggetti terzi o addirittura lo Stato.

Metodi eticamente scorretti

Entrando nella sfera delle cose ammissibili per legge, ci sono azioni che permettono di arricchirsi a sfavore dell’etica personale o professionale.

L’etica, anche chiamata filosofia morale, è una branca della filosofia che “indica quella parte della filosofia che si occupa del costume, ossia del comportamento umano.
L’Etica studia i fondamenti che permettono di assegnare ai comportamenti umani uno status deontologico, ovvero distinguerli in buoni, giusti, leciti, rispetto ai comportamenti ritenuti ingiusti, illeciti, sconvenienti o cattivi secondo un ideale modello comportamentale (ad esempio una data morale)

Wikipedia – Etica

Quindi agire senza tener conto dell’etica è possibile, ma comporta comunque a delle conseguenze sgradevoli che a lungo andare potrebbero creare dei veri e propri problemi di tipo sociale ed economico.

Infatti per quanto il mondo sia enorme e densamente abitato, le informazioni corrono sempre più velocemente da un punto all’altro del Pianeta, per cui reiterare dei comportamenti scorretti potrebbe diventare un fatto risaputo ai più, con la conseguenza perdita di fiducia e la necessità, prima o poi, di cambiare il proprio approccio.

Alcuni esempi

Tra i metodi più comuni ci sono quelli della vendita di beni, mobili e immobili, di cui si conoscono vizi occulti (cioè non direttamente constatabili), che restano trascurabili per tempi ragionevoli e che potrebbero ripresentarsi in un secondo momento, senza che l’acquirente possa rivalersi con il venditore (difetto fuori garanzia, vendita tra privati con la formula “visto e piaciuto”, ecc.).

Questa storia a volte vale anche per le aziende. Quando un fondo d’investimento, anzichè concentrarsi sulla crescita di una startup o di una piccola azienda si accorda per la vendita al diretto concorrente, non fa niente di illegale (se non puoi batterli unisciti a loro), ma sicuramente eticamente poco corretto.

Si pone in una linea di confine molto sottile la sempre più frequente pratica che prevede la vendita di corsi online per diventare ricchi. Chiaramente chi è diventato ricco partendo da zero (cosa non impossibile, per carità) è stato influenzato da uno o più fattori che coincisi in un dato periodo storico hanno portato al successo. Vendere la propria esperienza su come si è fatto successo non è di per sé illegale, ma non tutti coloro che verranno a conoscenza dei nostri consigli si troveranno in un contesto tale da poter replicare esattamente lo stesso percorso. Per questo motivo, con grande rammarico, lasciamo i “videocorsi su come diventare ricchi” nella parte “poco eticamente corretta”.

Metodi legali

Veniamo al succo del discorso. Come diventare milionari in maniera legale, eticamente corretta e senza prendere in giro nessuno?

Come già detto, non conosciamo la formula segreta, ma possiamo analizzare quali sono i fattori che, in un determinato contesto storico e socio-economico, possono scaturire l’accumulo di grandi ricchezze.

Attenzione: preparate, in base alle temperature esterne, una bella tisana calda o una birra ghiacciata: la storia potrebbe diventare lunghetta!

Lavoro

La cosa più banale da iniziare a fare per accumulare denaro è lavorare. Lavoro duro, costante, fatto bene. Ci sono occupazioni che permettono guadagni di tutto rispetto, però bisogna investire molto negli studi e nella formazione per arrivare a livelli di rilievo. Ovviamente il lavoro sodo deve essere accostato al contesto e alle conoscenze, per diventare manager aziendale, medico primario o magistrato non basta soltanto essere diligenti nelle proprie mansioni, serve anche sapersi contornare delle persone giuste.

Lavoro + risparmio

Chi è abituato a lavori modesti probabilmente non vedrà mai cifre a sei zeri sul proprio conto corrente, ma accumulando risparmi e facendoli fruttare con metodi poco rischiosi, si può arrivare ad un discreto gruzzolo.

Anche facendo qualche extra in ufficio o impegnarsi in un secondo lavoro non guasta!

Investimenti

Investire il denaro può essere un ottimo modo per accumulare una rendita cosiddetta “passiva” senza grosse attenzioni. Il problema è che per arrivare a diventare davvero milionari bisogna avere già una buona base di partenza. Partire da zero è sempre un po’ difficile e investire piccole cifre (in azioni, obbligazioni, ecc.) ci porterà un margine di guadagno sempre relativamente basso. Ma meglio di niente!

Criptovalute

Argomento delicato, specie in questo periodo in cui il Bitcoin ha raggiunto il valore record di oltre 60mila dollari. Investimento rischioso (il mercato è altamente volatile) ma che se seguito a dovere può dare diverse soddisfazioni.
Pensate a chi nel 2009 ha investito 10$ per 1000 Bitcoin (all’epoca del lancio valeva 0,01$), ora si ritrova in cassa circa 60 milioni di dollari. Con il minimo sforzo, anzi magari qualcuno li ha acquistati 10 anni fa senza darci peso e se ne è totalmente scordato, ora invece è arrivato il momento di tirarli fuori.

Figo, no?

Immobili

Qua si parte da una base di partenza solida. Hai le case dei tuoi nonni e non sai cosa farne? Con gli immobili ci sono tantissime possibilità di investimento: dalla più banale che è la vendita, all’affitto (che garantisce entrate fisse) alla trasformazione in casa-vacanze o B&B (se la zona lo permette). Con i vari bonus sulle ristrutturazioni, che ogni tanto provano a dare una spinta al settore dell’edilizia, con qualche investimento si può anche garantire un ambiente a basso consumo energetico, moderno e confortevole. I potenziali fruitori, siano essi acquirenti, affittuari oppure ospiti, sicuramente apprezzeranno!

Fortuna

Qui andiamo sulle premesse doverose: è un metodo che NON funziona, o se funziona è per una serie di combinazioni astrali e allineamento dei pianeti.

Tentare la fortuna con gratta e vinci, slot machine, superenalotto, e tante altre cose belle, può sembrare facile, ma non lo è. Più che componente “fortuna” si parla di calcolo combinatorio e delle probabilità. E’ tutta matematica.

Quindi potresti beccare il jackpot al primo colpo così come provarci per 40 anni senza beccare mai un’euro. Quindi meglio evitare.

Idea geniale

In un mondo sempre più smart e sempre più personalizzato, si sono create delle nicchie di mercato che fino a qualche anno fa non esistevano. Saperle anticipare creando un prodotto/servizio adatto, è cosa non da poco. In teoria è quello che ha permesso di numerose aziende e startup negli ultimi anni a raggiungere risultati ragguardevoli. Ed è anche il modo in cui le bigtech si sono fatte strada negli anni, diventando “too big to fail”.

Eredità

Anche in questo caso bisogna avere alle spalle una famiglia facoltosa o qualche zio senza eredi che lascia tutto al nipote più simpatico. Oppure c’è anche chi, dopo aver dato assistenza per anni ad una persona anziana, viene ricambiata con gratitudine al momento della dipartita. Ma per diventare milionari bisogna davvero avere qualcosa di grosso: ville, possedimenti, aziende di famiglia, conti correnti pieni (magari nei paradisi fiscali, che non guasta). Per cui non è una metodologia alla portata di tutti e dipende solo ed esclusivamente da fattori esterni.

Intuizione geniale

Ci sono aziende che sguazzano allegramente nella mediocrità per anni, mentre ci sono imprenditori che fiutano i cambiamenti e cavalcano le nuove tendenze, senza inventarsi nulla di nuovo. E in questo periodo di pandemia molti cervelli si sono sforzati per riconvertire parte delle proprie attività produttive a sostegno dell’emergenza sanitaria, procurandosi lavoro in quantità esagerate, senza stravolgere il settore di appartenenza. Ma è così da sempre, se si ha tempo e voglia di seguire i trend in cui la massa si sposta, è facile cogliere l’occasione per fare business. Degli esempi potrebbero essere i meccanici che si dedicano a riparare le auto elettriche (ancora non molto diffuse ma che stanno prendendo piede), oppure gli agricoltori che si spostano nel mondo digitale vendendo online o a domicilio, oppure ristoranti e chef che seguono la strada del delivery o del lavoro a domicilio del cliente. Non è facile, ma a furia di testare nuove strade, prima o poi si trova il modo per sfondare nel proprio settore, senza inventarsi nulla di nuovo ma semplicemente spostando l’attenzione verso nuove tipologie di clienti.

Luxury

Il settore del lusso, seppur in forte crisi, è sempre ambito da molte aziende, in quanto permette di lavorare con una nicchia ristretta di pubblico altospendente per fornirgli prodotti di qualità. Anche se non sempre i prodotti di lusso siano per forza meglio di quelli “commerciali”. Ci sono dei casi emblematici in cui l’attesa e il desiderio creati intorno ad un prodotto hanno superato di gran lunga le sue caratteristiche tecniche, creando più uno status symbol che un vero e proprio valore.

Necessità

Al contrario del punto appena trattato, ci sono delle necessità primarie dell’uomo che non cessano mai, e sul quale si è creata una struttura ben organizzata che muove montagne di soldi. Si parla di cibo, vestiti, medicinali, occhiali, protesi e servizi dedicati alla persona. Se è vero che “non è bello godere delle disgrazie altrui”, è anche vero che in qualche modo nessuno impedisce di lucrare su queste “esigenze”. Non a caso tra le aziende più grandi in Italia ci sono nomi legati ai settori appena menzionati.

In conclusione

In tutti i metodi che abbiamo analizzato su come diventare milionari, sicuramente ci sono dei fattori esterni che influenzano fortemente le modalità con cui si accumulano ricchezze.

Sicuramente partire da zero è difficile, ma la volontà di provarci costantemente prima o poi ci farà trovare la strada giusta per intascare quattrini, ma se non ci riusciamo avremo quantomeno un bagaglio di esperienza “da vendere”.

Che non sarà proprio questa la chiave di tutto?

Per approfondire l’argomento unisciti a noi sui nostri social

Gruppo Telegram
Gruppo Facebook
Pagina Facebook

https://joinspace.co/
Behind The Screen su Space App

Classe Operaia

Classe Operaia

La Classe Operaia del Web